Duello eterno

Con energia mi aggrappo alle lancette
Celeri e minuti sonagli del tempo
E a vuoto mi ribello contro l’assolvimento
Del circolare serpente a manette
Che ingoia anche il più bel momento
Ora perso nell’eterno annerimento
Ora inconsistente cenere delle sigarette
E questa disperazione non smette
Perché ogni attimo diviene fallimento

Ma se io controvento evito l’esaurimento
Se il nostro fiore distrugge il cemento
Il delicato desiderio nella mortale roulette
Diviene lieve potenza verso il salvamento
Perché innamoramento è sacramento
Chiara Eternità che tutto annette
Senza accorgimento senza etichette
È fiamma fuoco e baionette
E violento irrompe delle ore il monumento

CAROLINA D’ELIA

Inserisci un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.